Palazzo delle Poste Pistoia

Il Palazzo delle Poste di Pistoia fu progettato da Angiolo Mazzoni e si trova in via Roma, vicino a piazza Duomo. La zona è stata più volte modificata nel corso degli anni, in particolare tra il 1898 e il 1905 per la costruzione della cassa di risparmio e negli anni trenta per realizzare il Palazzo delle Poste.

Il palazzo delle Poste di Pistoia
Il palazzo delle Poste

Inizialmente la costruzione non si accostava bene al contesto preesistente probabilmente a causa delle  numerose modifiche al progetto iniziale. Nel 1930 il ministero delle comunicazioni promuove la realizzazione di un nuovo Palazzo ma fin da subito nascono delle indecisioni riguardo a dove collocare l’edificio, si pensava infatti di costruirlo nell’area nord-est di Piazza Duomo, al posto del “Palazzaccio“.

Nel 1932 Angiolo Mazzoni realizza un plastico ma la il suo progetto viene scartato perché si pensava che l’edificio non si sarebbe armonizzato con il contesto; lo stesso anno il podestà bandisce un concorso nazionale. Intanto viene demolito il Palazzaccio ma già si pensava ad una nuova ubicazione, a fianco alla Cassa di Risparmio. Le nuove poste vengono inaugurate nel 1935 e nel 1939 viene demolita la Loggia di Brizzi per costruire la faccia odierna e per alzare l’edificio di un piano. La forma attuale è molto diversa dal progetto a causa dei numeri problemi del processo di ideazione e dei rapporti tra l’architetto e il ministro delle comunicazioni Umberto Puppini.

La definizione dei volumi rimanda alle forme del passato ma si percepisce l’intenzione dell’architetto di cercare di un linguaggio nuovo; i piani sono scanditi solamente dalle due file di finestre con cornici in travertino.

Dal momento in cui a Puppini seguì Stefano l’architetto poté avere molta più libertà di scelta per quanto riguarda l’interno. I numeri lavori effettuati nel tempo, purtroppo, hanno modificato anche questa parte della struttura, comunque la zona del pubblico si sviluppa in doppia altezza e vi è un passaggio sopraelevato poggiante su dei pilastri. L’unico elemento di arredo che ci rimane è un bancone con funzione espositiva, posto nella zona centrale della sala, da dove venivano fatti i discorsi.

Orari

GiornoMattinaPomeriggio
Lunedì8.20-19.05Orario continuato
Martedì8.20-19.05Orario continuato
Mercoledì8.20-19.05Orario continuato
Giovedì8.20-19.05Orario continuato
Venerdì8.20-19.05Orario continuato
Sabato8.20-12.35Chiuso
DomenicaChiusoChiuso


Galleria immagini


Mappa

Condivivi sui SocialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *