Percorso natura lungo il Fiume Ombrone

Il fiume Ombrone nasce sulle colline pistoiesi e attraversa gran parte della città, prosegue poi il suo corso verso la vicina Prato ed infine confluisce nel fiume Arno.

Il fiume Ombrone ha una lunghezza di 47 km, nasce a Poggio dei Lagoni presso San Mommè  bagna Pistoia entrando dalla parte occidentale della città, lato Firenze-Prato, e ne percorre gran parte del territorio. La fauna ittica del fiume Ombrone è molto ricca; possiamo trovare varie specie, tra le quali carassi, pesci gatto, trote fario, vaironi, scazzoni, cavedani e persici e persici di ogni tipo.

Il fiume alterna periodi di secca in estate a periodi di piena in inverno.

Come raggiungerlo

A soli dieci minuti di distanza dal centro di Pistoia è possibile raggiungere le rive del fiume Ombrone e rilassarsi nella vegetazione. Il luogo si può raggiungere sia con mezzi propri, quindi automobile, moto ecc.. sia con l’autobus di linea o semplicemente usufruendo del servizio taxi di Pistoia, in quanto la città è provvista di molti taxi sparsi per la città.

Descrizione del luogo

Per chiunque ami la vegetazione e desidera sfuggire dal rumore cittadino consiglio una lunga passeggiata lungo il fiume toscano nel quale è anche presente un percorso da seguire a piedi. Il percorso non è molto lungo, ma a parer mio è molto rilassante e bello da fare per coloro che amano la natura. In special modo nelle giornate estive si possono udire, o anche vedere, una grande varietà di uccelli. Nel percorso si trova anche una piccola cascata, visibile anche dalla strada principale sotto il ponte.

Per coloro che non hanno molta voglia di camminare invece è possibile stendersi con un telo sul prato verde e ammirare il paesaggio, fare anche uno spuntino in mezzo al verde e rilassarsi in tranquillità. Consiglio di portare cibo o acqua da casa perché nel luogo non sono presenti negozi di nessun genere. Sono presenti invece delle panchine con un tavolo usufruibile da tutti i visitatori che non vogliono stare sul prato. Nel periodo che va da Aprile a Maggio è possibile assistere alla discesa lungo il fiume di una grande varietà di pesci, anche se in numero ridotto rispetto agli anni precedenti. Nella stagione giusta in prossimità di bozzi è possibile anche fare il bagno o, per gli amanti della pesca, è possibile perfino pescare.

Per gli amanti delle passeggiate è possibile seguire un percorso natura (sterrato) che permette di costeggiare il fiume in un itinerario guidato, immersi nella pace, nella tranquillità e nella natura. Nella cartina sotto è presente il punto di accesso di tale percorso.

Galleria immagini

Mappa

Condivivi sui SocialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *